Mercoledì, Dicembre 19, 2018

News Medietica

Servizi Medietica

Fra le novità del Decreto Liberalizzazione, c’è la fine degli aiuti previsti dal Dlgs 3 marzo 2011 n. 28, agli impianti fotovoltaici collocati al suolo.

Potranno essere completati gli impianti già autorizzati ai sensi del Dlgs 387/2003 ed in corso di realizzazione, purché entrino in funzione entro un anno dall’autorizzazione.

Rimane anche invariato il sostegno della tariffa incentivata agli impianti collocati sui tetti di capannoni e magazzini agricoli.

Sono salvi infine anche gli impianti fotovoltaici a copertura di serre, purché le serre abbiamo un rapporto di proiezione solare a terra non inferiore alla metà della quota coperta da pannelli fotovoltaici, al fine di ricevere almeno il 50 per cento di luce per la produzione di vegetali.
La fine delle agevolazioni agli impianti fotovoltaici realizzati a terra ha lo scopo evidente di non sottrarre terreno alle coltivazioni agricole e quello altrettanto importante di ridurre gli incentivi pagati dal GSE e da questo caricate sulle bollette di tutti i cittadini italiani.

Si direbbe “un colpo al cerchio e una alla botte”, ma non stiamo parlando di vino, bensì delle nuove misure introdotte dal Decreto Liberalizzazioni che introduce la forma scritta nella cessione dei prodotti agricoli ed alimentari.

C’è infatti chi vede una inutile complicazione o il tentativo di fare emergere reddito sommerso e chi, infine, ne apprezza la volontà di garantire certezze nei pagamenti.

Gli elementi che non potranno mancane nel contratto (ma può essere anche un ordine, una commissione, una fattura sottoscritta dalle parti, ecc.) sono la data, l’eventuale durata, le quantità e le caratteristiche del prodotto venduto, il prezzo, le modalità di consegna e di pagamento. E’ inoltre  vietato imporre condizioni di acquisto gravose, condizioni extracontrattuali e retroattive, ne si può subordinare la conclusione dei contratti all'esecuzione di prestazioni da parte dei contraenti che non abbiano alcuna connessione con l'oggetto del contratto.

Per le merci deteriorabili, Il pagamento del corrispettivo deve essere effettuato entro trenta giorni dalla consegna; mentre per le altre merci il termine è di 60 giorni.

L’indicazione di termini perentori genera indubbiamente un recupero economico a favore dei produttori nei confronti della GDO che oltre a schiacciare il prezzo, è abituata a termini di pagamento molto più lunghi dei 30 gg., tenendo conto che fra i “deteriorabili” rientrano tutti i prodotti (anche quelli confezionati) con una data di scadenza.

Durissime le sanzioni amministrative irrorate  dal Garante della concorrenza, vanno da516 a20 mila euro per l‘assenza della forma scritta e da500 a500 mila euro per il mancato rispetto del termine di pagamento.

Prorogato al 13 febbraio 2012 il termine di presentazione della richiesta di agevolazioni LR 23.

Trenta giorni in più di tempo saranno utilissimi per l’ottenimento del credito agevolato che, insieme al contributo a fondo perduto, porta al 75% la copertura massima degli investimenti, negli ultimi mesi le banche sono diventate infatti molto refrattarie alla concessione di nuovo credito alle imprese.

Altri 70 milioni sono stati inseriti dal governo regionale per lo scorrimento della LR 11 sul credito d’imposta.

La norma, inserita nella legge regionale che proroga l’esercizio provvisorio di bilancio, consentirebbe a quasi tutte le imprese rimaste fuori dalla clik-day del 3 novembre scorso, di rientrare nelle agevolazioni, e rappresenta perla Siciliauna doppia opportunità: di stimolo agli investimenti e di utilizzo delle risorse comunitarie entro il 2013.

Medietica ha più volte evidenziato alle imprese con cui è entrata in contatto, che l’opportunità era troppo ghiotta per la rivitalizzare gli investimenti delle PMI, 190 milioni complessivamente impegnati sul credito d’imposta, attivano infatti investimenti diretti per oltre 500 milioni di euro a cui si aggiungono opportunità di filiera a favore dei fornitori dei beni finanziati e la crescita in termini competitivi delle imprese interessate.

Per superare la scarsa propensione al credito da parte delle banche, ovvero sostenere gli investimenti che beneficiano del credito d’imposta, MEDIETICA SPA ha individuato diverse forme di finanziamento, sia esterne che interne all’impresa, comunque ammortizzabile con il supporto dei flussi finanziari derivanti proprio dalla compensazione del credito.

In quest’ambito e nei giorni successivi al 15 dicembre, data in cui l’Agenzia delle Entrate ha confermato l’esito per l’accesso ai benefici, MEDIETICA ha già stipulato diversi contratti di credito che hanno permesso l’attivazione dei primi investimenti agevolati.

 

Ristrutturazione del debito.

Medietica propone alle imprese che evidenziano uno stato di forte tensione finanziaria, la propria esperienza nel settore della RISTRUTTURAZIONE DEI DEBITI FINANZIARI (financial restructuring).

Possono beneficiare dell’attività le imprese ancora in possesso di sani fattori competitivi (esperienza, tecnologie, posizione di mercato, ecc.).

 Ottimizzazione del Rating

Nel pieno rispetto dei principi contabili, l’attività di MEDIETICA sarà rivolta all’analisi dei conti ed all’individuazione di tutte le azioni utili al miglioramento della capacità di accesso al credito ed alla riduzione del costo dello stesso.

  Credito TFR

E’ una Linea di Credito speciale strutturata per liquidare ai dipendenti il TFR maturato e gli oneri che su questo gravano al momento della liquidazione.

Vi si può accedere sia in occasione del pensionamento dei dipendenti che nei casi di riduzione del costo del lavoro.

L’importo massimo è dato dalla somma del TFR da liquidare + gli oneri connessi (risultante da apposita attestazione del consulente del lavoro), ed è possibile ottenere una maggiorazione (max del 50%) destinata allo c.d. “scivolo” a chiusura anticipata del rapporto di lavoro. La durata minima è di 12 mesi, quella massima di 60 mesi non sono previste garanzie reali.

 Garanzie all’Erario

Sono poche le banche italiane specializzate nel rilascio di garanzie fideiussorie e fronte di richieste di rateizzazione di debito o di rimborso di crediti, nei confronti dell’Erario.

Medietica ne ha selezionato alcune che propongono soluzioni particolarmente interessanti sia per il costo che per la semplicità semplicità di accesso alla garanzia.

 Gestione del credito ai Clienti

Uno dei segnali più evidenti della carenza di liquidità che attanaglia il sistema imprenditoriale italiano è la difficolta con cui si incassano i crediti.

In tutti i casi di B2B (aziende che vendono ad altre aziende) diventa fondamentale la valutazione e la gestione del credito concesso ai clienti, attività che solo nelle grandi aziende può essere demandata a personale specializzato (credit manager) mentre nelle piccole e medie imprese può essere delegata in outsourcing a strutture specializzate esterne.

MEDIETICA è in grado di:

 - valutare la solvibilità dei Clienti attraverso un’attenta istruttoria del merito creditizio e il ricorso a sofisticati DB;

- aggiornare annualmente gli affidamenti concessi in funzione del profilo e dei comportamenti dei Clienti;

- emendare adeguandoli i contratti commerciali standard, tutelando la sicurezza dell’incasso;

- organizzare la cessione e l’assicurazione del credito (MEDIETICA è anche Broker di Assicurazioni);

- gestire l’insolvenza con piani di rientro e ricorso al credito straordinario in favore del debitore, organizzare le garanzie, ecc.

Tenuto conto che l’attività di Medietica è finalizzata al regolare andamento dei crediti ed alla conservazione del rapporto con i clienti dell’impresa, la stessa non si occupa del recupero giudiziario che va sempre demandato al legale di fiducia dell’impresa.

Accredita presso 53 banche ed intermediari finanziari, MEDIETICA spa è ovviamente sempre attiva nelle esigenze ordinarie di accesso al credito, in tutte le forme tecniche, sia a Breve Termine che a Medio Termine, si Ordinario che Agevolato, sia per il sostegno agli Investimenti che al Circolante.

Obiettivi e caratteristiche del prodotto

La Lineadi Credito serve a favorire la liquidazione ai dipendenti il TFR maturato, oltre che le Imposte e gli oneri previdenziali, che su questo gravano al momento della liquidazione.

Vi si può accedere:

-       in occasione del pensionamento dei dipendenti;

-       nei casi di mera riduzione del costo del lavoro;

-       nel caso in cui il dipendente richieda la liquidazione anticipata del proprio TFR.

Importo

L’importo massimo è dato dalla somma del TFR da liquidare + Imposte e Oneri previdenziali, è comunque possibile un’eventuale maggiorazione destinata allo c.d. “scivolo” o chiusura anticipata del rapporto di lavoro.

Tasso

MEDIETICA si impegna a ricercare costantemente le migliori condizioni di mercato.

Durata

La durata minima è di 12 mesi.

La durata massima è di 60 mesi.

Garanzie

Non sono previste garanzie reali.

E’ sempre grande l’incertezza sulla regolarità dei pagamenti che precede la stipula di un contratto di affitto.

Ma mentre il sistema bancario è molto attento nella verifica del merito e della qualità dei soggetti a cui affida valori patrimoniali, il settore immobiliare raramente utilizza la stessa cautela, e ciò provoca gli attuali picchi di morosità e perdite ingenti sui crediti connessi.

Per porvi rimedio abbiamo individuato due strumenti che vengono utilizzati con lo scopo di prevenire la morosità e di recuperare l’eventuale danno:

  • un’attenta verifica preliminare del merito di credito del nuovo inquilino;
  • la costituzione di garanzie (bancarie/assicurative) finalizzate al recupero ed al risarcimento del danno.

Mettendo insieme la nostra esperienza (lunga 32 anni) nel settore della mediazione creditizia, con l’esperienza nel brokeraggio assicurativo, abbiamo riunito i due strumenti in un unico prodotto specializzato che viene proposto a tutti coloro che professionalmente o occasionalmente affittano immobili.

Nei sei mesi di operatività del fondo dedicato alla ristrutturazione degli edifici nei centri storici siciliani, sono pervenute 1.200 domande e sono stati accolti 731 progetti.
Sono ancora disponibili 7 milioni di euro dei 12,5 stanziati ad aprile per i mutui agevolati destinati alla ristrutturazione dei fabbricati ricadenti nei centri storici siciliani.
MEDIETICA S.p.A. si occuperà della verifica preliminare delle condizioni di accesso e della gestione di tutte le fasi relativi all’ottenimento del mutuo agevolato.
Di seguito in dettaglio le caratteristiche generali dell’agevolazione.
Art. 33 LR 06/2009 - Agevolazioni per interventi di recupero dei fabbricati nei centri storici.
Autore
Filippa FERRARO  – MEDIETICA SPA
Caratteristiche ed obiettivi generali  dell’incentivo
La normativa regionale è finalizzata a ridurre il degrado dei centri storici siciliani e favorire le attività economiche connesse al recupero degli immobili (piccola imprenditoria ed attività artigiane finalizzate al ripristino e restauro).
Tipo di Procedura
E’ una procedura a sportello, l’ammissione al beneficio è regolata infatti da una valutazione di ammissibilità condotta secondo l’ordine cronologico di presentazione delle istanze e fino ad esaurimento dei fondi. I benefici non sono cumulabili con altri benefici di alcun tipo.
Beneficio
Le agevolazioni sono conseguite con la concessione di mutui, da parte di banche convenzionate, con ammortamento ventennale.
Il pagamento degli interessi è a totale carico dell’amministrazione regionale.
Beneficiari
I proprietari di fabbricati destinati a civile abitazione e ubicati nei centri storici (zone omogenee “A”) dei comuni siciliani.
I richiedenti debbono essere in possesso dei seguenti requisiti:
•possedere l’intera proprietà dell’immobile, o esserne comproprietario ed essere stato delegato da tutti i restanti proprietari;
•non avere provvedimenti giudiziari che limitano o sottraggono la disponibilità del bene oggetto dell’intervento;
•non avere carichi penali pendenti o passati in giudicato.
Caratteristiche dei programmi di spesa ammissibili
Sono ammessi i seguenti interventi di spesa:
•Interventi di restauro o risanamento conservativo rivolti a conservare l'organismo edilizio e ad assicurarne la funzionalità mediante un insieme sistematico di opere che, nel rispetto degli elementi tipologici, formali e strutturali dell'organismo stesso, ne consentano  le destinazioni ad uso residenziale. Tali interventi comprendono il consolidamento, il ripristino e il rinnovo degli elementi costitutivi dell'edificio, l'inserimento degli elementi accessori e degli impianti richiesti dalle esigenze dell'uso, l'eliminazione degli elementi estranei all'organismo edilizio.
•Interventi di ripristino funzionale, tali interventi comprendono il ripristino o la sostituzione di alcuni elementi costitutivi dell'edificio, la eliminazione, la modifica e l'inserimento di nuovi elementi ed impianti.
•Interventi di manutenzione straordinaria, ovvero le opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonché per realizzare ed integrare i servizi igienico - sanitari e tecnologici, sempre che non alterino i volumi e le superfici delle singole unità immobiliari e non comportino modifiche delle destinazioni d'uso.
•Interventi per l’adeguamento alle norme vigenti ed alle disposizioni antisismiche.
Sono ammessi alle agevolazioni solo gli interventi autorizzati con concessione edilizia o autorizzazione edilizia, o in possesso della DIA.
Richiesta Agevolazioni
Per poter procedere con la richiesta è necessaria la seguente documentazione:
•Titolo proprietà immobile;
•Certificato rilasciato dal comune attestante l’ubicazione dell’immobile nel centro storico;
•Copia concessione edilizia o autorizzazione o DIA (se prevista);
•Computo metrico estimativo, con ripartizione spese secondo tabella millesimale qualora si tratti di un condominio;
•Copia delibera condominiale che autorizzi i lavori;
•Copia domanda accatastamento se ancora non censito.
•Copia della ricevuta di pagamento ICI per l’anno 2005 (solo per i soggetti al pagamento dell’ICI per quell’anno).
Il Mutuo
Tempi
La Banca deve deliberare e stipulare il mutuo entro 60 gg. dall’ammissione al beneficio.
Merito
Alla Banca è devoluta ogni valutazione in ordine al merito creditizio ed alla validità delle garanzie primarie e sussidiarie offerte dal richiedente il mutuo.
Importo
Il mutuo è previsto nella misura massima del 100% della spesa con un importo massimo di 2.000 euro per mq e 300.000 euro complessivi.
Preammortamento e utilizzo
La durata del periodo di preammortamento è utilizzo del mutuo non potrà superare i 24 mesi.
Durante tale periodo il beneficiario potrà attingere alle somme per i pagamenti relativi alla progettazione ed esecuzione dell’intervento, esclusivamente a mezzo di bonifici bancari.
Anche gli interessi maturati nel periodo di preammortamento sono interamente a carico della Regione Sicilia.
Ammortamento
L’importo definitivo del mutuo sarà ammortizzato nei successivi 18 anni, con quota capitale costante a carico del contraente, mentre i relativi interessi, saranno a carico del bilancio regionale.
Impegni e vincoli
Il contratto di mutuo dovrà prevedere espressamente l’impegno del mutuatario a mantenere la destinazione ad uso residenziale dell’immobile fino all’estinzione del mutuo oggetto di agevolazione e, comunque, per almeno dieci anni decorrenti dalla data di ultimazione dei lavori, pena la decadenza del contributo.
Gestori
Responsabile del prodotto presso MEDIETICA è la d.ssa Filippa FERRARO (0941.050603 – mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ).

La banca ti presterà il denaro solo se tu puoi provare di non averne bisogno”.

E’ la celebre battuta di Bob Hope, il popolare attore americano morto centenario nel 2003, che offre a MEDIETICA spa lo spunto per elaborare e rendere disponibile il nuovo servizio di consulenza Ottimizzazione del Rating, ovvero l’individuazione delle strategie più idonee per migliorare l’accesso al credito da parte dell’impresa.

Nel pieno rispetto dei principi contabili, l’attività di MEDIETICA sarà rivolta all’analisi dei conti ed all’individuazione di tutte le azioni da realizzare entro il 31 dicembre, per presentare al sistema un bilancio più consono alla capacità di credito ed alla riduzione del suo costo.

Gli incarichi saranno assunti fino al 30 novembre e l’attività cesserà con l’approvazione del bilancio 2011, all’interno del quale è possibile inserire un’analisi, redatta da MEDIETICA, quale contributo alle banche che rinnovano gli affidamenti o affidano per la prima volta l’impresa.

In uno scenario in cui cresce costantemente l’attenzione delle imprese verso i fattori finanziari che ne governano l’attività, in cui è indispensabile trovare al più presto soluzioni adeguate alla tensione finanziaria generata dalla crisi, Medietica S.p.A. propone la propria esperienza nel settore della RISTRUTTURAZIONE DEI DEBITI FINANZIARI (financial restructuring).

L’attività è svolta attraverso:

-  la verifica e l’adeguamento delle condizioni economiche e strutturali del debito;
-  la predisposizione dei piani industriali e finanziari di salvaguardia dell’impresa;
-  il rifinanziamento, la rinegoziazione e la concentrazione, del debito;
- gli accordi collettivi ed individuali con Banche ed Intermediari Finanziari (Società di Leasing,di Factoring,Finanziarie, ecc.).

 

Possono beneficiare della suddetta attività le imprese in crisi ancora in possesso dei fattori competitivi (esperienza, tecnologie, posizione di mercato, ecc.).

Chi Siamo

 
Capitale Sociale € 200.000,00 i.v.
P. Iva / CF / REA Messina 04806280964
Autorizzata all'attività ai sensi dell'art 128 sexies D.LGS 385/93 TUB 
Sede Legale: Via Garibaldi 22 - 98066 Patti (ME)
Tel. 0941.050600
 Seguici anche su:    
 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA COOKIES

Informativa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 (c.d. codice privacy)

MEDIETICA S.p.A, informa, ai sensi dell’art. 13 del Codice Privacy ed in ottemperanza alle prescrizioni del Provvedimento 229/2014 del Garante per la Protezione dei Dati Personali, che il presente sito utilizza esclusivamente cookies tecnici (ossia dei piccoli file di testo che i siti visitati inviano al tuo device, dove vengono poi memorizzati al fine di essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva):

Quei cookie sono strettamente necessari per permettere:

Tali cookie sono installati direttamente da MEDIETICA S.p.A. e poiché non vengono utilizzati per scopi ulteriori rispetto a quelli funzionali sopra descritti, la loro installazione non richiede il tuo consenso.

MEDIETICA S.p.A, informa altresì che non fa uso di cookies di altro genere, per i quali sarebbe necessario esprimere esplicito consenso, quali: cookies di profilazione, diretti o di terze parti.