Venerdì, Dicembre 14, 2018

News Medietica

Servizi Medietica

Garanzie al settore dell’autotrasporto.
Cambiano i parametri per l’accesso al Fondo Centrale di Garanzia da parte delle imprese dell’autotrasporto.
In pratica viene “abbassata l’asticella” per rendere possibile anche alle imprese con bilanci meno brillanti di poter usufruire di una fideiussione bancaria che copra il 70% del credito richiesto alle banche, ovvero ottenere così più facilmente l’accesso al credito. La fideiussione è utilizzabile anche a favore di consorzi di imprese a garanzia del pagamento dei pedaggi autostradali e navali.

Ogni tanto una buona notizia !


Passa dal 36% al 50% il contributo a fondo perduto sul costo delle ristrutturazioni edilizie.
 
Lo stabilisce il nuovo DL infrastrutture e trasporti all'esame del governo, ed è effettivamente un credito d’imposta da compensare con l’IRPEF annuale.

L’importo massimo del contributo è 96 mila euro e lo
scopo è quello di rilanciare il mercato edilizio attraverso la ristrutturazione di fabbricati esistenti, ovvero migliorare il patrimonio urbanistico senza occupare nuovo suolo.

Medietica ha messo appunto un particolare mutuo destinato a sostenere il costo della ristrutturazione, ammortizzabile con il concorso del contributo a fondo perduto ed in equilibrio con il carico fiscale dei beneficiari.
 
Venga a trovarci !
Filippa Ferraro ed Annalaura Franchina ti spiegheranno come funziona.
Rinnovato l'accordo tra ABI e le Associazioni dei Consumatori per la sospensione delle rate dei mutui, ora il termine ultimo per la presentazione delle domande è il 31 luglio 2012.
L’accesso alla moratoria, che dura 12 mesi ed è fruibile una sola volta, è regolato da condizioni che pongono le famiglie nella oggettiva condizione di non poter sostenere le rate (entità del reddito, morte di un congiunto, perdita del posto di lavoro, ecc.).
Dopo la positiva esperienza della prima trance risalente al 2009, a marzo di quest’anno arriva una seconda trance di provvista Cassa Depositi e Prestiti a favore delle Banche Italiane.
Otto miliardi di euro destinazione al credito a MT a favore delle PMI italiane, sia per la realizzazione di investimenti (anche attraverso il leasing) che per i supporto del circolante (fabbisogno di scorte, realizzazione di commesse, ecc.).
Due miliardi del plafond complessivamente reso disponibile sono destinati allo smobilizzo dei crediti verso la Pubblica Amministrazione.
Sebbene non ci siano particolari vincoli nella definizione dei tassi, nella determinazione delle garanzie e nella valutazione del merito di credito, è evidente che le condizioni particolarmente buone a cui la provvista è stata resa disponibile, influenzeranno positivamente il costo del finanziamento.
Si tratta di un contributo a fondo perduto a favore delle imprese del settore turistico-alberghiero dei comuni della provincia di Messina colpiti dagli eventi alluvionali dei giorni 21 e 22 novembre 2011.
Riguarda l’attivazione, la riqualificazione e l’ampliamento delle strutture ricettive mediante riconversione e/o riqualificazione del patrimonio immobiliare esistente (con esclusione dell’acquisto e/o costruzione di nuovi immobili),  con particolare riferimento ad edifici storici e di pregio siti nei centri storici, nei borghi marinari, ed agli edifici della tradizione rurale.
Possono beneficiare delle agevolazioni le piccole e medie imprese che già operano o intendono attivare una nuova impresa nel settore turistico ricettivo.
Il contributo massimo è previsto nella misura del 50% del valore delle spese per un importo massimo di 1 milione di euro.
Sono ammesse le imprese che realizzano investimenti nei seguenti comuni: Antillo, Barcellona Pozzo di Gotto, Castroreale, Condrò, Fondachelli Fantina, Gualtieri Sicaminò, Merì, Messina, Milazzo, Monforte San Giorgio, Pace del Mela, Roccavaldina, Rodi Milici, Rometta, San Filippo del Mela, San Pier Niceto, Santa Lucia del Mela, Saponara, Spadafora, Terme Vigliatore, Torregrotta, Valdina, Venetico, Villafranca Tirrena.
Medietica si occuperà anche della gestione dell’eventuale credito di completamento rispetto alla quota di contributo a fondo perduto.

L’obiettivo delle agevolazioni è quello di promuovere la valorizzazione turistica dei territori dei piccoli centri, nei quali si vuole favorire la nascita di un turismo eco-compatibile, destagionalizzato ed attento alle tradizioni alla cultura ed ai prodotti naturali.

 Beneficio
Contributo a fondo perduto, in regime de minimis, fino a un massimo del 70% della spesa e di 200 mila euro.

 Beneficiari
Sono ammesse ai benefici le PMI ubicate nei piccoli centri siciliani, che svolgono le seguenti attività:

-Attività ricettive turistiche alberghiere (Alberghi; Motels; Campeggi; Villaggi Albergo; Residenze turistiche alberghiere; Affittacamere; Case ed appartamenti per vacanze; Case per ferie; Villaggi turistici; Ostelli per la gioventù; Rifuggi alpini; Aziende turistico residenziali; Turismo rurale);

-Attività della ristorazione nell’ambito della gastronomia tipica della  tradizione regionale e dei prodotti naturali;

Criteri attribuzione
Si tratta di una procedura valutativa a  graduatoria il cui punteggio si rileva dagli obbiettivi che si pone il progetto in tema di sostenibilità finanziaria, benefici  economici, innovazione, tematiche ambientali, integrazione di rete, destagionalizzazione dei flussi, recupero e valorizzazione delle identità locali, biodiversità, ecc.

Erogazione
Le agevolazioni saranno erogate in 3 soluzioni, la prima delle quali, pari al 50% è ottenibile anche a titolo di anticipazione se assistita da fideiussione bancaria/assicurativa.

Spese ammesse
I programmi di investimento vanno attivati entro 2 mesi dalla notifica del decreto di ottenimento e completate entro 1 anno. Qui a seguire le caratteristiche delle spese ammesse:

- Progettazioni e studi, nella misura massima del 5% del programma e di 10 mila euro;

-Opere murarie ed assimilate;

-Infrastrutture specifiche compreso impianti per il risparmio idrico ed energetico;

-Macchinari, attrezzature ed arredi (incluso corredi e stoviglie) nuovi di fabbrica;

- Programmi, attrezzature ed ausili informatici;

Le spese potranno essere sostenute a partire dal giorno successivo alla pubblicazione del Bando in GURS, sono escluse le spese per l’acquisto di beni immobili (terreni e fabbricati esistenti), di beni in leasing, di beni di costo unitario inferiore a 500 euro e di beni usati.

Istruttoria
Fra la documentazione da allegare alla richiesta, vanno segnalati i seguenti documenti:

  • DURC in corso di validità.
  • Attestazione bancaria in merito alla capacità/disponibilità di copertura della parte non coperta dal contributo.

La graduatoria sarà pubblicata entro 210 gg. dalla data di pubblicazione del Bando, le domande non ammesse per esaurimento dei fondi resteranno in graduatoria per ulteriori 6 mesi al fine di consentire lo scorrimento della stessa nel caso di rinunce e di integrazione di risorse.

Credito ordinario
MEDIETICA gestirà l’accesso al credito a medio termine finalizzato all’anticipazione delle spese ed alla copertura della spesa non copertura dal contributo, oltre che all’anticipo dell’ IVA.

Ancora pochi giorni per l’accesso ai fondi (205 milioni di euro) che l’INAIL ha messo a disposizione delle imprese per realizzare interventi per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Si tratta di un contributo a fondo perduto pari al 50% dei costi del programma di intervento (max 100.000 euro) a cui possono accedere tutte le imprese attraverso una procedura a sportello (informatica) che si articola in tre fasi:

       1^ fase: registrazione e caricamento delle richieste;

       2^ fase: invio (clik-day);

       3^ fase: trasmissione della documentazione.

Possono accedere alla 1^ fase, tutti i soggetti regolarmente iscritti al Registro delle Imprese presso le Camere di Commercio, a prescindere dai settori operativi.

Possono accedere alla 2^ fase, solo le imprese che nella 1^ fase (caricamento) abbiamo totalizzato un punteggio minimo degli indicatori, di 105 punti.

Possono accedere alla 3^ fase, solo i soggetti la cui richiesta sia pervenuta in ordine cronologicamente utile per l’accesso ai fondi accantonati per la regione Sicilia.

In caso di accesso alle agevolazioni l'impresa avrà 12 mesi di tempo per realizzare e rendicontare il progetto.

MEDIETICA ha individuato una particolare forma di credito a MT che si adatta molto bene alla copertura del programma di investimenti, la sua peculiarità principale consiste in un’Apertura di Credito con utilizzi a SAL per il periodo di realizzazione del programma e il successivo ammortamento del saldo residuo (al netto del contributo percepito) in un periodo massimo connesso all’entità ed alle caratteristiche dell’investimento, per una durata massima di 10 anni.

Dal 2011 le imprese possono utilizzare l'ACE, un aiuto ed allo stesso tempo uno strumento per la crescita patrimoniale delle imprese.

Consente di dedurre dal reddito d'impresa il 3% del nuovo capitale proprio versato nell'impresa, oltre che gli utili accantonati a riserva (escluse quelle non disponibili), al netto delle riduzioni del patrimonio netto e delle distribuzioni di utili.

La recente attivazione dei Fondi FEI offre la disponibilità di finanziamento particolarmente indicato anche come credito partecipativo. L’utilizzo parziale (40%) di un fondo di provvista a tasso zero e il suo ammortamento a rate costanti senza interessi, ben si coniuga infatti con l’effetto finanziario di un aumento di capitale il cui versamento da parte dei soci avviene contestualmente al pagamento delle rate.

I due effetti della duplice operazione: agevolazioni finanziarie ed agevolazioni fiscali, sono cumulabili.

Credito agevolato con fondi FEI

Caratteristiche Generali              

Nell’ambito dei fondi FESR, il FEI (Fondo Europeo per gli Investimenti) e la Regione Sicilia, hanno promosso un’ulteriore forma di sostegno alle PMI attraverso il cofinanziamento di fondi nazionali del “Fondo JEREMIE” .

Si tratta di un finanziamento agevolato, concesso da Banche Convenzionate, e finalizzato alla realizzazione idi investimenti per la crescita e la competitività dell’impresa.

Forma Tecnica           

Finanziamento a MT, in euro, con provvista mista, a tasso convenzionato e garanzie da definire in relazione all’importo ed alla durata.

Tipo ed entità dei benefici         

Il finanziamento è reso possibile con la combinazione di due provviste:

60% Provvista Bancaria, a condizioni di mercato allineate al rating dell’impresa richiedente;

40% Provvista FEI,a tasso zero.

Il tasso derivante dal mix delle due provviste è un tasso estremamente competitivo.

Le altre condizioni del finanziamento sono:

Importo: Fino al 100% dei costi ammissibili, per un importo che va da un minimo di € 17.000,00 ad un massimo di € 400.000,00.

Durata: Da un minimo di4 a un massimo di 8 anni, incluso un periodo di preammortamento massimo di 12 mesi

Erogazione: In una o più soluzioni, comunque entro 12 mesi dalla stipula del contratto, previa esibizione della documentazione attestante le spese sostenute.

Rimborso: In rate trimestrali o semestrali posticipate costanti, costituite da solo capitale per la quota con provvista FEI; capitale ed interessi per la quota erogata con fondi banca.

Garanzie: Le garanzie possono essere del tipo Reale e/o fideiussorie, in relazione all’entità ed alla durata dell’operazione.

Contratto: Scrittura privata registrata, nel caso di finanziamento chirografario (importo non superiore a € 100.000,00).

Atto pubblico, nel caso di finanziamento assistito da garanzia ipotecaria (importi superiori a 100 mila euro).

 

Beneficiari:

Possono accedere al finanziamento le PMI con rating adeguato all’entità ed alla durata del credito richiesto, ed attive in tutti i settori merceologici con esclusione dei settori della Pesca, dell’Acquacoltura e dell’Agricoltura

Programmi e spese ammesse    

Sono ammessi programmi organici finalizzati allo sviluppo ed alla competitività dell’impresa, e riguardanti spese per investimenti, scorte, forniture di beni e servizi, ad eccezione di salari, affitti ed altri costi operativi.

Documentazione richiesta

Ai fini della valutazione preliminare del merito di credito e dell’assunzione dell’incarico da parte di MEDIETICA, è indispensabile la seguente documentazione:

-          Autorizzazione al trattamento dei dati

-          Certificato C.C.I.A.A.;

-          Ultimi 2 bilanci approvati in formato CEE

-          Ultimi due bilanci, in formato analitico (tutti i conti)

-          Bilancio a data recente (esercizio 2011)

-          Situazione banche (modello MEDIETICA)

-          Ultima dichiarazione dei redditi dei soci

Verificata la capacità dell’impresa di accesso al credito, viene assunto l’incarico e la restante documentazione.

Tempi

I tempi stimati per il perfezionamento dell’operazione sono i seguenti:

Verifica preliminare: 3 gg lavorativi dalla ricezione della documentazione di cui sopra

Istruttoria MEDIETICA: 5 gg lavorativi dalla ricezione della documentazione e dell’incarico

Istruttoria Bancaria: 3 settimane dalla proposta

I tempi successivi dipendono dal tipo di contratto e di garanzia.

Chi Siamo

 
Capitale Sociale € 200.000,00 i.v.
P. Iva / CF / REA Messina 04806280964
Autorizzata all'attività ai sensi dell'art 128 sexies D.LGS 385/93 TUB 
Sede Legale: Via Garibaldi 22 - 98066 Patti (ME)
Tel. 0941.050600
 Seguici anche su:    
 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA COOKIES

Informativa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 (c.d. codice privacy)

MEDIETICA S.p.A, informa, ai sensi dell’art. 13 del Codice Privacy ed in ottemperanza alle prescrizioni del Provvedimento 229/2014 del Garante per la Protezione dei Dati Personali, che il presente sito utilizza esclusivamente cookies tecnici (ossia dei piccoli file di testo che i siti visitati inviano al tuo device, dove vengono poi memorizzati al fine di essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva):

Quei cookie sono strettamente necessari per permettere:

Tali cookie sono installati direttamente da MEDIETICA S.p.A. e poiché non vengono utilizzati per scopi ulteriori rispetto a quelli funzionali sopra descritti, la loro installazione non richiede il tuo consenso.

MEDIETICA S.p.A, informa altresì che non fa uso di cookies di altro genere, per i quali sarebbe necessario esprimere esplicito consenso, quali: cookies di profilazione, diretti o di terze parti.